CREATE ACCOUNT

FORGOT YOUR DETAILS?

Il muro e l’appropriazione umana dello spazio | Claudio Mazzanti

C’era una volta lo spazio: naturale, selvaggio, originario. Distese di terra, montagne, vegetazione, fiumi, mari… Gli esseri viventi si muovevano in questo spazio denso di pericoli e di ostacoli, alla ricerca di cibo e di riparo. Ostacoli naturali, ripari naturali. Finché un giorno, un animale più ambizioso degli altri, decise di non accettare più lo

Tra meno di un mese… Absolute!

mercoledì, 25 Marzo 2015 by
Absolute - Il Romanzo di Marco Aragno per con-fine edizioni

La nascita di un nuovo libro richiede sempre una lunga gestazione e devo proprio dire che Absolute, il nuovo romanzo di Marco Aragno, non è stato da meno.

L’abbiamo letto e riletto, abbiamo corretto errori, errorini, sviste, virgole e punti, abbiamo giocato insieme ai lettori (o futuri tali, speriamo) per riuscire a trovare la copertina più adatta, abbiamo fatto conoscere il protagonista del libro e, insieme, anche l’autore, ci siamo messi un po’ in gioco anche noi, sempre alla ricerca di buoni libri e di buoni amici con cui condividerli e, finalmente, la copertina c’è e anche la data di uscita…

Un giardino speciale

Giardino SensorialeIl volume dedicato al Giardino sensoriale di Balerna è speciale a partire dal sottotitolo: uno spazio che si prende cura delle persone, una specifica all’apparenza strana perché la cura delle persone riguarda solitamente altre persone (medici, scienziati, parenti,…) invece quando per la malattia non esistono farmaci, la possibilità di cura viene da un luogo, in questo caso da un giardino, pensato apposta per dare sollievo, per stimolare ricordi, per dare la possibilità agli anziani affetti da forme di demenza senile di poter essere circondati da colori, materiali, forme, suoni, che li aiutino a vivere meglio. Il libro al quale stiamo lavorando ne racchiude tutta l’essenza.

Camillo Paturzo chi?

venerdì, 21 Novembre 2014 by
Camillo Paturzo chi?

Camillo PaturzoLa domanda del titolo è la stessa che si è materializzata nella mente di Raffaele Mormile quando sente chiedere all’interno di un negozio di musica da un passante uno spartito musicale dal titolo ‘La grotta azzurra’ di Camillo Paturzo che, come gli spiega lo stesso, è compositore di origini metesi vissuto nell’Ottocento.

La voglia di approfondire la storia di questo personaggio originario del suo paese, musicista come lui, diventa irresistibile e così, cercando informazioni scopre che il legame tra Camillo Paturzo e la città di Meta nasce dal merito riconosciuto a questo grande compositore, poeta e musicista che fece respirare al paese aria di melodramma e di bel canto.

Decide quindi che è arrivato il momento di dare lustro e gloria ad questo suo importante concittadino dimenticato che ebbe l’onore di dirigere per la prima volta l’Ernani di Giuseppe Verdi a Napoli e con il quale  più volte Gaetano Donizetti si confrontò sulle sue opere.

Un giardino speciale

mercoledì, 05 Novembre 2014 by
Quasi come in libreria.

Il giardino sensoriale

C’era una volta un giardino che sembrava nato in un posto sbagliato, chi infatti visitava la casa che lo ospitava ci rimaneva sempre un po’ male perché quel giardino proprio non si poteva guardare.

Era un giardino difficile, con tanti ostacoli e un po’ selvaggio e ormai era stato abbandonato perché nessuno si sentiva tanto forte e audace da poterlo rinnovare.

TOP