Entrare nel vuoto

di Fabrizio Bajec

a cura di: Giuseppe Di Bella

Anno di pubblicazione: 2011

Genere: poesia

collana: Sete

formato: 17×12 cm

lingua: italiano

pagine: 80

10,00

Descrizione prodotto

Il vuoto di Bajec è una scelta ben determinata che genera una vita nuova anche se diversa dai canoni cogenti. L’occhio dell’autore riesce ad entrare nella vita degli altri senza fermarsi alle logiche vincenti dell’apparenza. I suoi istinti omicidi si fermano alla mente e vengono scaricati nella cartella: cancella. Mentre acquistano importanza la ricerca di un’identità – quella ebraica – in un primo tempo cercata nelle botteghe basse di ghetti e poi rimescolata in un intimo che non può essere obliterato. La natura è il secondo fine di questa ricerca che trova nella risposta di una lingua ibrida di origini e di appartenenze un approdo. Non vince un genere sull’altro, né uno schema. La vita percepita deve essere raccontata prosaica o lirica che sia. È questo l’approdo finale di Bajec: non c’è vita – di qualsiasi natura – se non nel racconto filtrato, dove attraverso la sua voce isolata, c’è un’eco del fatale isolamento di ognuno di noi.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Entrare nel vuoto”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *