FORGOT YOUR DETAILS?

Presentazione nella sala consiliare. Fino al 26 esposizioni di modelli navali a Villa Fiorentino Sorrento. Oggi, alle ore 19, nella sala consigliare del Comune, sarà presentato il volume dal titolo “La marineria della penisola sorrentina e la cantieristica in legno da Marina d’Equa a Marina Grande”. Il volume, scritto da Biagio Passaro e Massimo Maresca.

Surrentum | Presentazione del percorso espositivo

Questa mostra dedicata alla pittura italiana del ventesimo secolo è la prima parte di un percorso che si concluderà con una seconda dedicata alla scultura e che si svolgerà da luglio a novembre. “Visioni Trasversali” vuole essere uno stimolo a guardare ad un secolo d’arte da punti di vista differenti, non convenzionali, che non seguano

Surrentum | Il Novecento in mostra a Sorrento

Ci siamo. L’appuntamento con la grande arte del Novecento è arrivato. Anche quest’anno la Fondazione Sorrento offre ai residenti ed agli ospiti la possibilità di ammirare dal vivo le opere di artisti di fama mondiale. Per il 2016 il sodalizio presieduto dall’armatore Gianluigi Aponte, grazie alla direzione di Luigi Gargiulo, ha puntato sul Novecento italiano,

Il Mattino | A Villa Fiorentino le visioni della grande pittura italiana

In esposizione le opere di 66 artisti del XX secolo fino al prossimo 26 giugno SORRENTO. Un’esposizione che offre a residenti e turisti la possibilità di ammirare le opere dei maggiori maestri italiani del Novecento. Si intitola «Visioni Trasversali nella pittura italiana del XX secolo» la mostra inaugurata ieri sera a Villa Fiorentino. Per il

Quando i giovani incontrano l'arte... per crescere.

APomodoroSorrento_BannerGrandiWeb

Vi siete mai chiesti cosa ne pensano i giovani dell’Arte dei Grandi Maestri?

Noi difficilmente glielo chiediamo mai, perché ci aspettiamo sempre che a ‘illuminarci’ siano i grandi critici, i curatori o gli storici dell’arte.

E invece anche i ragazzi hanno una loro visione ben precisa e una loro idea di come ‘attingere’ conoscenza da chi è passato ormai alla storia. E tutti noi dovremmo fare in modo che sempre di più i giovani possano entrare in contatto con la grande arte e comprendere che per tutti, anche per gli autori stessi, ogni opera non è mai un punto di arrivo, ma un ennesimo punto di partenza.

La partenza questa volta è stata la mostra – e l’opera – di Arnaldo Pomodoro a Sorrento e il punto di arrivo, è di sicuro un ottimo esempio di integrazione fra scuola, lavoro, cultura e territorio.

Left avvenimenti | E Picasso riscattò la ceramica | di Simona Maggiorelli

Left avvenimentiPer lui la ceramica non era affatto un’arte minore, ma al pari della scultura e della pittura gli permetteva di realizzare quell’universo di immagini che facevano la sua cifra espressiva, il suo stile, il suo linguaggio, che Picasso dipanava con la stessa potenza di segno, qualunque fosse la tecnica adoperata.
Consapevoli di questa fondamentale unitarietà dell’opera dell’artista spagnolo i curatori Mariastella Margozzi, Claudia Casali e Gino Fienga espongono una selezione di ceramiche di Picasso accanto a una serie di opere grafiche nella mostra Picasso. Eclettismo di un genio, aperta fino al 12 ottobre nelle sale di Villa Fiorentino a Sorrento.

Picasso. Eclettismo di un genio | Una sfida organizzare la mostra di Picasso a Sorrento

Gino Fienga  e PicassoDopo il grandissimo successo della mostra di Dalì dell’anno scorso, e quella di Sironi, conclusasi lo scorso 20 aprile, il 30 maggio, a Villa Fiorentino a Sorrento, verrà inaugurata la mostra “Picasso. Eclettismo di un genio”. Evento che dimostra l’impegno, da parte della Fondazione Sorrento e del Comune della città, a portare avanti iniziative all’insegna dell’arte e della cultura.
Abbiamo incontrato Gino Fienga, curatore della mostra, che è stato felice di rispondere a qualche domanda. 

Quasi come in libreria.

Più di 70 pagine di opere, quelle che troverete recandovi a Sorrento a visitare la mostra Picasso. Eclettismo di un genio. Il testo di Mariastella Margozzi, direttrice del Museo Boncompagni Ludovisi di Roma, che parla di Picasso incisore, quello di Claudia Casali, direttrice del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza, che invece esplora il suo lavoro con la

Picasso. Eclettismo di un genio | Una sfida organizzare la mostra di Picasso a Sorrento

Il pasto frugale di Pablo PicassoIl 30 maggio, a Villa Fiorentino, verrà inaugurata la mostra “Picasso. Eclettismo di un genio”. Un evento dalla portata straordinaria, che conferma il grande impegno della Fondazione Sorrento e del Comune di Sorrento nel difficile percorso intrapreso, per dare alla città la possibilità di affermarsi come punto di riferimento artistico-culturale in tutto il centro sud. La mostra si caratterizza per la presenza di 8 collezioni grafiche complete, 25 ceramiche provenienti da una collezione privata e dal Museo Internazionale della Ceramica di Faenza, oli ed opere uniche, come: “Le cocu magnifique”, “Venti poemi di Gongora”, “La Célestine”, “Sable Mouvant”, “Suite des Saltimbanques”, “Il Tricorno”, “Storia Naturale”, “Balzac en Bas de Casse” e “Barcelona Suite”, predisposte in ordine cronologico “a ritroso” per permettere al visitatore di ripercorrere l’evoluzione stilistica di questo grande genio spagnolo, dagli anni giovanili, fino alla maturità. L’evento è supportato dal comitato scientifico composto da Mariastella Margozzi, direttrice del Museo Boncompagni Ludovisi di Roma e da Claudia Casali, direttrice del Museo Internazionale delle Ceramiche di Faenza. Il catalogo, edito da con-fine, conterrà testi critici di Mariastella Margozzi, Claudia Casali e Gino Fienga e le fotografie dell’allestimento, oltre alle immagini delle opere esposte. L’evento, inoltre, non trascura l’aspetto 2.0. Infatti, oltre alla pagina Facebook, “Picasso, Eclettismo di un genio.” costantemente aggiornata, è stato creato un apposito hashtag #PicassoSorrento che permetterà di raggruppare i vari scatti dei visitatori in un unico canale. Per saperne di più, abbiamo posto qualche domanda a Gino Fienga, direttore editoriale di con-fine, nonché esperto e critico d’arte. 

Arte | L'idealismo di Sironi e la sua arte per tutti | di Cara Ronza

ArtePittore, illustratore, scultore, scenografo, mosaicista, grafico, Mario Sironi (1885-1961) ha dato forma composta agli ideali di un’epoca drammatica. Ha dipinto e scolpito operai, madri, eroi. Gente qualunque, in prima linea. «Aspirava ad un’arte moderna pubblica che non comunicasse dalle pareti del “salotto borghese” a una ristrettissima cerchia di fruitori, ma alla collettività».

È questo aspetto della sua opera che gli autori del volume sottolineano e documentano: «Aveva capito con grande anticipo l’importanza di far comprendere l’arte alle masse».

TOP