CREATE ACCOUNT

FORGOT YOUR DETAILS?

Presentazione nella sala consiliare. Fino al 26 esposizioni di modelli navali a Villa Fiorentino Sorrento. Oggi, alle ore 19, nella sala consigliare del Comune, sarà presentato il volume dal titolo “La marineria della penisola sorrentina e la cantieristica in legno da Marina d’Equa a Marina Grande”. Il volume, scritto da Biagio Passaro e Massimo Maresca.

L’antica tradizione marinaresca sorrentina sarà al centro del dibattito di domani alle 19 nella sala consiliare del Comune. Nel corso della kermesse, sarà presentato il volume-catalogo «La marineria della penisola sorrentina e la cantieristica in legno da Marina d’Equa a Marina Grande», ultima fatica di Biagio Passaro e Massimo Maresca. Oltre agli autori, prenderanno parte

In libreria il volume su Eduardo de Martino.
Incendio del Vapore America

Incendio del Vapore America

Nel periodo sudamericano Eduardo de Martino sperimentò una vasta gamma di temi e soggetti. Come artista romantico riprodusse la bellezza e la forza della natura incontaminata, ma trattò pure, seguendo la corrente realista, soggetti di vita quotidiana e i fatti di cronaca, dai paesaggi campestri alle scene borghesi e militari. Rimase però ‘ancorato’ al genere marinaro. Era quello che gli veniva più richiesto perché in esso riusciva ad esprimere i mutevoli stati psicologici dell’uomo con la rappresentazione degli elementi naturali, poi con il gioco di luci ed ombre tendeva a sottolinearne la qualità drammatica o malinconica.

Il Mattino | Marineria sorrentina tra storia e gloria | di Vincenzo Aiello
De Simone, un brigantino a palo alto in mare.

De Simone, un brigantino a palo alto in mare.

Dopo l’unità d’Italia la cantieristica navale del Piano raggiunse il suo apice. Furono varati centinaia di bastimenti per la navigazione di lungo corso.
Gli armatori sorrentini consolidarono le loro posizioni sulle rotte per il Nord America e accrebbero la dimensione dei bastimenti adottando il brigantino a palo.

Il Mattino | Marineria sorrentina tra storia e gloria | di Vincenzo Aiello
Il brigantino Armida, varato nel 1867 alla marina di Alimuri, Meta.

Il brigantino Armida, varato nel 1867 alla marina di Alimuri, Meta.

Le guerre napoleoniche e i mutamenti politici che ne derivano provocarono una crisi del commercio marittimo meridionale, anche se la riorganizzazione da parte dei francesi dell’arsenale di Castellammare con l’ammodernamento delle tecniche costruttive fu rilevante per la cantieristica sorrentina.

La ripresa dei traffici nel Mediterraneo e nel Nord Europa negli anni Trenta dell’Ottocento trovò i sorrentini pronti alla sfida.

Il Mattino | Marineria sorrentina tra storia e gloria | di Vincenzo Aiello
Navi-Baugean-Feluca

Baugean, feluca napoletana all’ormeggio

Le caratteristiche ‘insulari’ della penisola sorrentina fino alla apertura della strada rotabile nel 1834 hanno spinto i sorrentini verso il mare fin dall’antichità. Sulle spiagge delle marine si costruivano nei primi secoli dell’età moderna le imbarcazioni per il commercio di cabotaggio con Napoli, grande mercato di consumo delle produzioni locali, e con le località costiere del golfo di Salerno. Le barche erano saettie e feluche armate a vela latina

Nel corso del XVIII secolo la marineria sorrentina s’inserì nel commercio marittimo in tutto il Mediterraneo, specializzandosi in particolare nel commercio del grano. Le navi caricavano negli approdi  della Puglia e della Sicilia, ma anche del Mediterraneo orientale, per trasportare i cereali a Napoli e nei porti di Marsiglia, Tolone, Barcellona, Alicante, Cartagena, Cadice. Le imbarcazioni varate nei cantieri di Cassano e Alimuri diventarono sempre più grandi.

In libreria il volume su Eduardo de Martino.

Eduardo De MartinoIl testo che segue è l’introduzione del libro scritto da Luigina de Vito Puglia ‘Eduardo de Martino. Da ufficiale di marina a pittore di corte’.

La pubblichiamo perché vogliamo darvi la possibilità di capire meglio il senso del lavoro di questa studiosa, per conoscere meglio la storia di questo volume e accompagnarvi alla scoperta di un importante personaggio della storia d’Italia.

Nel testo ci sono tante note che non abbiamo pubblicato per stuzzicare la vostra curiosità ad approfondire l’argomento…


Il 21 maggio 1912 moriva a Londra Eduardo de Martino, uno dei massimi esponenti della pittura di marina dei suoi tempi ma, purtroppo, una figura quasi sbiadita nella cospicua galleria dei personaggi illustri della Penisola sorrentina.

Quasi come in libreria.

Da qualche tempo abbiamo deciso di dare una nuova casa virtuale al sito dell’Associazione che promuove la ricerca e lo studio di tutte le fonti documentarie sulla marineria sorrentina. Come nel 2011 ci siamo appassionati alla pubblicazione curata da Massimo Maresca e Biagio Passaro ‘La marineria della Penisola sorrentina‘, vogliamo oggi dare ulteriore visibilità all’attività di

Art & Dossier | Eduardo de Martino. Da ufficiale di marina a pittore di corte | di Gloria Fossi

Art & DossierEcco una puntigliosa ricerca di Luigina de Vito Puglia su De Martino, pittore campano di marine (Meta 1838 – Londra 1912). Questa interessante microstoria indaga su vita e parte delle opere (disegni e dipinti) di un artista celebrato certo più in America del Sud e a Londra – dove visse e lavorò – che da noi. Le ricerche ampliano le già notevoli indagini di  Roberto Vittorio Romano (Eduardo de Martino, Marina militare Roma 1998) che al poliedrico personaggio, importante anche per la storia della marineria, dedicò pure una voce sul Dizionario biografico degli italiani (volume 38, 1990). «Di bella e svelta statura, con baffi neri e cappellaccio alla Van Dyck», con un vestito nero «la cui bottoniera va sempre adorna d’uno scelto mazzolino di fiori», Eduardo aveva «una favella facile immaginosa, il tutto condito con u n po’ di ricercatezza », come ricorda il critico Federico Verdinois ai tempi in cui l’artista e le sue marine erano celebrati nelle Americhe.

I nostri libri al Museo della marineria di Cesenatico

Come sapete un’ampia parte del nostro catalogo comprende libri sul mare, la marineria, storie di uomini di mare: La marineria della Penisola sorrentina, Il naufragio del Glorioso, Eduardo de Martino. Da ufficiale di marina a pittore di corte, Naufragi e scomparizioni in mare, questi i titoli dei libri che compongono la sezione, tutti ricchi di

TOP