FORGOT YOUR DETAILS?

Sospensioni di Antonio Spagnuolo

giovedì, 29 Settembre 2016 by
Sospensioni di Antonio Spagnuolo

Solitudini, memorie, ricordi: sono questi i topics presenti nell’ultima raccolta poetica dell’85enne Antonio Spagnuolo che ritorna con “Sospensioni” per i tipi dell’Eureka edizioni per la collana CentodAutore curata da Rossana Bucci e Oronzo Liuzzi. La danza erotica è “sogno chiuso a malinconia” e “la luna riflette le illusioni”. L’esistenza secondo il poeta partenopeo è un

Il mistero del giglio scarlatto di Alferio Spagnuolo

C’è una strana atmosfera ottocentesca che non è usuale nei gialli da Napoli odierni, che pervade “Il mistero del giglio scarlatto (pagg. 184, euro 10; Robin edizioni)”, il nuovo noir scritto dal 50enne Alferio Spagnuolo, che avevamo già letto nel 2006 in “L’ultima verità (Kairòs edizioni)”, giallo scritto però – a quattro mani – con

Uno stile prosciugato, snello, filiforme, a volte sospeso nel vuoto, a volte abbracciato ad una coralità ricca di imprevisti e sorprese, dà corpo ad un racconto lungo che si distingue nettamente per la sua forza emotiva  e per la sua precisione nel dirsi.

Il gioco sontuoso degli episodi, che si sviluppano e si propongono con grande semplicità nella loro quotidianità rinnovata, fa si che la lettura scorra senza intoppi e l’unità del dettato rimanga integro nel suo sviluppo.

E’ qui la vita del  giovane “Tonino”, che si sciorina senza alcuna remora attraverso la  voce narrante, che potrebbe essere anche la sua stessa voce.

Tutto quel che accade in questa provincia multicolore, illuminata dal sole, dal banale vuoto esistenziale di una gioventù abbagliata all’impegno sociale della stessa gioventù, stanca di aggrapparsi al “muretto” delle illusioni, è qui proposto con la malinconia del distacco, rappresentata positivamente dal gioco dei giorni o dal sempre attento motivo della memoria.

Un’ esperienza umana nel ritmo caleidoscopico del mediterraneo.

TOP