FORGOT YOUR DETAILS?

Scopriamo l’Italia meridionale dell’Ottocento insieme a Teodoro Duclère

by / lunedì, 23 Giugno 2014 / Published in arte, Cataloghi, luoghi

Duclere-Napoli-PosillipoPrima di tutto mi presento (che mi sembra cortese e anche necessario): mi chiamo Teodoro Duclère e sono nato a Napoli il 24 maggio del 1812, sono di origine francese, infatti mio padre nacque a Seine-et-Marne nel 1788, e la mia casa si trova nella zona di Chiaia a Napoli, molto frequentata da visitatori stranieri e da pittori di paesaggio.

Probabilmente fu proprio per l’ambiente che ho frequentato fin da giovanissimo che decisi di fare l’artista e uno dei miei maestri fu Antonio Pitloo, olandese, che insegnava a dipingere soprattutto paesaggi, forse perché questa zona è una delle più belle d’Italia, e fu il capostipite della così detta Scuola di Posillipo.

Ho avuto la fortuna, e forse anche la bravura, di riuscire a dedicare la mia vita all’arte e la curiosità e il desiderio di diventare sempre più bravo, mi hanno portato a visitare tante zone dell’Italia meridionale che, durante i miei viaggi, ho riportato in molti disegni.

Inauguro qui una rubrica per raccontarvi di questi miei viaggi che vanno dalla Puglia, alla Basilicata, alla Calabria, alla Sicilia, alla Campania, all’Abruzzo e al Lazio e questi viaggi li racconterò, per chi vorrà seguirmi, in parte a parole, ma soprattutto attraverso schizzi e disegni dettagliati delle cose e degli ambienti che mi hanno colpito di più per mostrarvi particolari di un’Italia perlopiù scomparsi e per far vivere anche a voi le stesse sensazioni che ho vissuto io in un periodo denso di avvenimenti.

Duclere-Castel-MonteNel prossimo articolo racconterò della Puglia dove ho avuto la fortuna di ‘ritrarre’, tra le altre cose, anche la splendida struttura di Castel del Monte, un edificio del XIII secolo fatto costruire dall’Imperatore Federico II.

Mi farebbe molto piacere se qualcuno di voi mi aggiornasse sulle mete dei miei viaggi magari con vostre fotografie dei luoghi visitati da me nell’Ottocento, per vederne i cambiamenti, per sapere se esistono ancora e in che stato si trovano.

Facciamo insieme di questa rubrica una maniera per raccontare, anche denunciando le incurie, il nostro bel Paese. Arrivederci!

Banner-Disegni-Duclere

One Response to “Scopriamo l’Italia meridionale dell’Ottocento insieme a Teodoro Duclère”

  1. Lucio Esposito says : Rispondi

    Ottima idea!

    All’ingresso del Battistero Paleocristiano di Nocera, la prima immagine dietro il banco informazioni è il disegno di Teodoro Duclère della collezione Correale. Con le signore dell’Unitre in una delle escursioni del 1998 la scoprimmo con grande meraviglia.
    un saluto in attesa del piacere di incontrarti Lucio Esposito

Lascia un commento

TOP