CREATE ACCOUNT

FORGOT YOUR DETAILS?

In libreria il volume su Eduardo de Martino.

Meta-NapoliEduardo de Martino nacque nel 1838 a Meta (NA) e fu uno di quei personaggi che lasciano nella memoria collettiva un’immagine di sé piena di fascino e suggestioni. Le sue opere d’arte sono di una raffinatezza rara, capace di coniugare un’eccellente abilità tecnica e una sottile ricerca formale. Uomo di forte personalità e determinazione, frequentatore di corti e milizie, impegnato politicamente, sostenitore del diritto e della libertà, difensore del meridione d’Italia, ma anche artista romantico.

Corriere del Mezzogiorno | Una vita spericolata | di Giovanna Mozzillo

Corriere del MezzogiornoUna vita che è tutta un’avventura, un’avventura con l’A maiuscola, un’avventura; ecco, che potrebbe divenir un film, ma di quelli come li fanno a Hollywood, con grandiose scene di esterni, una folla di comparse, e un primo attore dalla fisicità carismatica.

Caratterizzata cioè dalla «bella e svelta figura», dalla faccia «nobilissima» (ovviamente corredata di baffi, favoriti e chioma «scapigliata»), e dal portamento, infine, determinato e cordiale. Insomma con una fisionomia come quella che foto e cronache d’epoca attribuiscono a Eduardo de Martino. «Eduardo de Martino?», potrebbe chiedermi a questo punto il lettore, «ma chi caspita era costui? Non I’ho mai inteso nominare».

In libreria il volume su Eduardo de Martino.

Eduardo de Martino a MetaDa 7 al 10 agosto l’associazione dei commercianti del Casale di Meta (NA) ha organizzato un’esposizione delle opere di Eduardo de Martino tratte dal libro curato da Luigina de Vito Puglia.

Eduardo de Martino ha navigato per molti mari e ha visitato terre lontane, ha vissuto una vita ricca di avvenimenti e ha cercato (e ci è riuscito) di diventare uno dei più grandi pittori di marine. Non è stato riconosciuto in Italia come tale, ma in Inghilterra, dove ha raggiunto il suo successo. Le sue opere, disegni e olii di rara bellezza, ne testimoniano l’alto livello raggiunto.

Eduardo de Martino in Italia e a Meta (il suo paese natio) purtroppo è poco conosciuto, la sua vita l’ha portato lontano e forse per questo motivo il suo paese d’origine l’ha dimenticato. Non tutti però…

Art & Dossier | Eduardo de Martino. Da ufficiale di marina a pittore di corte | di Gloria Fossi

Art & DossierEcco una puntigliosa ricerca di Luigina de Vito Puglia su De Martino, pittore campano di marine (Meta 1838 – Londra 1912). Questa interessante microstoria indaga su vita e parte delle opere (disegni e dipinti) di un artista celebrato certo più in America del Sud e a Londra – dove visse e lavorò – che da noi. Le ricerche ampliano le già notevoli indagini di  Roberto Vittorio Romano (Eduardo de Martino, Marina militare Roma 1998) che al poliedrico personaggio, importante anche per la storia della marineria, dedicò pure una voce sul Dizionario biografico degli italiani (volume 38, 1990). «Di bella e svelta statura, con baffi neri e cappellaccio alla Van Dyck», con un vestito nero «la cui bottoniera va sempre adorna d’uno scelto mazzolino di fiori», Eduardo aveva «una favella facile immaginosa, il tutto condito con u n po’ di ricercatezza », come ricorda il critico Federico Verdinois ai tempi in cui l’artista e le sue marine erano celebrati nelle Americhe.

Articolo Agorà

Articolo AgoràIl libro “Eduardo de Martino. Da ufficiale di marina a pittore di corte” promosso dal Centro Culturale “Bartolomeo Capasso” ed edito dalla “con-fine”, nell’ambito dell’iniziativa “Piano di Sorrento: una storia di terra e di mare”, è stato presentato da Mario Russo, venerdì 8 febbraio, nella Sala Consigliare del Palazzo Municipale di Sorrento, affollatissima.

L’autrice, Luigina de Vito Puglia, non è nuova a questi lavori che si presentano di approfondita e attenta ricerca, da ottenerle la proclamazione di socia onoraria, nella “organizzazione di progetti e manifestazioni per la conoscenza e divulgazione della cultura sorrentina”.

Sue particolari ed eccellenti pubblicazioni sono: “Martino Cafiero giornalista della Napoli postunitaria (1994 con N. Pane Circelli), “La Cocumella. Da insediamento gesuitico a grande albergo” (2003) e “Il Santo e il mare. Gli ex voto marinari di S. Antonino” (2009).

La precisione con la quale l’autrice di questo libro consente di pervenire ai minimi dettagli ed alle notizie più particolareggiate necessari per poter scoprire tutti i segreti del personaggio o dell’evento che si pone come tema del suo impegno.

E tale meticolosità è pari alla modestia con la quale si presenta, sostiene le sue tesi ed interpretazioni dei personaggi e descrive quanto utile, e necessario, per destare l’interesse del lettore, che per la classificazione dei libri di Luigina de Vito, nella maggioranza appartiene a quanti sono interessati della storia della Penisola Sorrentina in generale e di Sorrento ed il suo Piano, in particolare.

In libreria il volume su Eduardo de Martino.

 

Recensione pubblicata su il Mattino di Napoli del 08/02/2012La studiosa Luigina de Vito Puglia con un lavoro acribico e nel centenario della sua nascita getta nuova luce sulla figura del metese Eduardo de Martino con il lavoro storico-biografico “Eduardo De Martino, da ufficiale di marina a pittore di corte (pagg. 164, euro 20; Con-fine)”.

Il testo verrà presentato venerdì 8 febbraio alle ore 17 presso la Sala consiliare del Comune di Sorrento – in Piazza S. Antonino – alla presenza dell’autrice, dello studioso Mario Russo e di Gino ed Andrea Fienga della casa editrice bolognese Con-fine.

TOP