CREATE ACCOUNT

FORGOT YOUR DETAILS?

Come ti disegno la cartina di Meta?

martedì, 13 Gennaio 2015 by
Cartina Storico Turistica di Meta
Cartina storica di Meta - il Casale

Particolare della Cartina storico-turistica di Meta – il Casale e dintorni

E’ un po’ di tempo, ormai, che stiamo lavorando ad un progetto molto impegnativo sia dal punto di vista tecnico che da quello editoriale: la cartina storico-turistica di Meta.

Carlos Pambianchi, ha avuto l’arduo compito di ‘riportare su carta’ strade, monumenti, chiese, parchi, di questo piccolo, ma interessante paese della Penisola sorrentina.

Al termine del suo lavoro, quindi, gli abbiamo chiesto di raccontarcelo per conoscere nel dettaglio come ha affrontato questa piccola ‘sfida’.

Un giardino speciale

Giardino SensorialeIl volume dedicato al Giardino sensoriale di Balerna è speciale a partire dal sottotitolo: uno spazio che si prende cura delle persone, una specifica all’apparenza strana perché la cura delle persone riguarda solitamente altre persone (medici, scienziati, parenti,…) invece quando per la malattia non esistono farmaci, la possibilità di cura viene da un luogo, in questo caso da un giardino, pensato apposta per dare sollievo, per stimolare ricordi, per dare la possibilità agli anziani affetti da forme di demenza senile di poter essere circondati da colori, materiali, forme, suoni, che li aiutino a vivere meglio. Il libro al quale stiamo lavorando ne racchiude tutta l’essenza.

Camillo Paturzo chi?

venerdì, 21 Novembre 2014 by
Camillo Paturzo chi?

Camillo PaturzoLa domanda del titolo è la stessa che si è materializzata nella mente di Raffaele Mormile quando sente chiedere all’interno di un negozio di musica da un passante uno spartito musicale dal titolo ‘La grotta azzurra’ di Camillo Paturzo che, come gli spiega lo stesso, è compositore di origini metesi vissuto nell’Ottocento.

La voglia di approfondire la storia di questo personaggio originario del suo paese, musicista come lui, diventa irresistibile e così, cercando informazioni scopre che il legame tra Camillo Paturzo e la città di Meta nasce dal merito riconosciuto a questo grande compositore, poeta e musicista che fece respirare al paese aria di melodramma e di bel canto.

Decide quindi che è arrivato il momento di dare lustro e gloria ad questo suo importante concittadino dimenticato che ebbe l’onore di dirigere per la prima volta l’Ernani di Giuseppe Verdi a Napoli e con il quale  più volte Gaetano Donizetti si confrontò sulle sue opere.

Un giardino speciale

mercoledì, 05 Novembre 2014 by
Quasi come in libreria.

Il giardino sensoriale

C’era una volta un giardino che sembrava nato in un posto sbagliato, chi infatti visitava la casa che lo ospitava ci rimaneva sempre un po’ male perché quel giardino proprio non si poteva guardare.

Era un giardino difficile, con tanti ostacoli e un po’ selvaggio e ormai era stato abbandonato perché nessuno si sentiva tanto forte e audace da poterlo rinnovare.

Scopriamo l’Italia meridionale dell’Ottocento insieme a Teodoro Duclère: la Puglia

Duclere-Castel-MonteEd eccoci, come promesso nel precedente post, in Puglia, una regione magnifica tra terra e mare ricca di spunti e di paesaggi da ritrarre.

Ci troviamo nella prima metà dell’Ottocento e valicando l’Appennino meridionale, prima di passare dal tavoliere, arrivo a Bari dove non posso non disegnare il porto con le barche ormeggiate, poi raggiungo Barletta con la bella chiesa del Santo Sepolcro, Brindisi. A Lecce mi soffermo davanti alla veduta dai Santi Nicolò e Cataldo per fare un bel disegno dell’intera città, poi raggiungo Otranto, Gallipoli e Santa Maria di Leuca come documentato dai miei studi a matita tra il 1831 e il 1834.

Mi voglio invece soffermare sul disegno di Castel del Monte datato 1859 (3 maggio). 

Scopriamo l’Italia meridionale dell’Ottocento insieme a Teodoro Duclère

Duclere-Napoli-PosillipoPrima di tutto mi presento (che mi sembra cortese e anche necessario): mi chiamo Teodoro Duclère e sono nato a Napoli il 24 maggio del 1812, sono di origine francese, infatti mio padre nacque a Seine-et-Marne nel 1788, e la mia casa si trova nella zona di Chiaia a Napoli, molto frequentata da visitatori stranieri e da pittori di paesaggio.

Probabilmente fu proprio per l’ambiente che ho frequentato fin da giovanissimo che decisi di fare l’artista e uno dei miei maestri fu Antonio Pitloo, olandese, che insegnava a dipingere soprattutto paesaggi, forse perché questa zona è una delle più belle d’Italia, e fu il capostipite della così detta Scuola di Posillipo.

Ho avuto la fortuna, e forse anche la bravura, di riuscire a dedicare la mia vita all’arte e la curiosità e il desiderio di diventare sempre più bravo, mi hanno portato a visitare tante zone dell’Italia meridionale che, durante i miei viaggi, ho riportato in molti disegni.

QuickNews. Quando nasce una libreria.

venerdì, 25 Ottobre 2013 by
Quasi come in libreria.

Sta per aprire una nuova libreria e questa è già una grande notizia visto che non è il periodo migliore per aprire una nuova attività e che molte librerie stanno invece chiudendo. La persona che apre una libreria è coraggiosa e interessante per tanti motivi: chi apre una libreria è prima di tutto un appassionato

Il Mattino - Storie umane e panorami dal borgo dei marittimi – a cura di Massimiliano D’Esposito

Il MattinoSant’Agnello. Il borgo dei Santi Giovanni e Paolo, a Sant’Agnello, il nuovo rione Cappuccini, la terrazza che affaccia sul golfo di Napoli. Uno degli angoli più suggestivi della costiera sorrentina, particolarmente caro ai numerosi marittimi di questa zona. Proprio da questo amore ha tratto spunto Bruno Balsamo per il suo ultimo libro “Il borgo dei Santi Giovanni e Paolo a Sant’Agnello”, sulla scia della storia della famiglia Aponte, pubblicata nel 2011.

dossier biodiversità - WWF Campania
[issuu autoFlip=true width=550 height=389 embedBackground=%23000000 shareMenuEnabled=false backgroundColor=%23222222 documentId=121028092952-dfca2fcfd2ab425d88ccd0bc6fe96a74 name=dossier-wwf-biodiversita username=con-fine  unit=px v=2]

Questo dossier è la presentazione del lavoro realizzato dai volontari del servizio civile nazionale per il progetto “Cittadinanza attiva per la biodiversità” svolto presso il WWF Campania da marzo 2011 a marzo 2012.

Ieri sera abbiamo assistito alla cerimonia d’apertura dei Giochi olimpici che per questa edizione si stanno svolgendo a Londra. L’emozione più grande è il pensiero che quei giovani (e meno giovani) uomini e donne in questi giorni cercheranno di dare il meglio di loro, quello per cui si sono allenati con vera fatica e disciplina, per riuscire nei casi migliori a portare a casa qualche medaglia. Molti di loro il successo l’hanno già raggiunto (penso alle donne di Stati Arabi, agli sportivi che provengono da Paesi perennemente in guerra, …).

TOP