Le chiese scomparse

di Domenico Segna

a cura di: Giuseppe Di Bella e Alex Caselli

Anno di pubblicazione: 2014

Genere: poesia

collana: Sete

formato: 17×12 cm

Pagine: 72

ISBN: 978-88-96427-62-0

9,00

Descrizione

Una raccolta che ci riporta indietro nel tempo, quella di Domenico Segna. “Le chiese scomparse” è infatti un viaggio a ritroso, razionale e sentimentale, alla ricerca di un tempo perduto di ricordi privati, famigliari, già fluiti nel tessuto di un’esperienza comune. Anche nello stile, che accoglie esperienze moderniste e surrealiste, l’autore sembra guardarsi alle spalle, a quel Novecento da cui proviene e a cui questi testi rendono esplicito omaggio, tra letteratura e vita. Al lettore non resta che avventurarsi tra questi versi, misteriosi e squillanti, avvertire il sentimento del sacro che li anima e che anima il loro autore, sospeso tra una parola catartica, quasi profetica, e una dimensione seriosamente giocosa, pienamente surrealista. Una poesia che scaturisce dal silenzio, questa, che ci fa abbandonare “i cortili dell’istante” verso la conquista d’una terra di “eremite abbondanze”.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le chiese scomparse”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *