I libri della vita

novembre 26, 2014 in Ho appena finito di leggere...

NadiaParigiMi capita a volte di ripercorrere con la mente alcuni momenti della mia infanzia e adolescenza e, dettaglio che mi fa sempre sorridere un po’, le esperienze che ricordo, quelle che mi hanno lasciato una sensazione di dolcezza, sono sempre legate ai libri.

Due in particolare sono più nitide e scandiscono la mia crescita.

La prima risale al periodo delle elementari, il grembiulino rosa, una classe diversa da quella di mio fratello (gemello), nuovi amici, una maestra/mamma che ricordo sempre con piacere, ma anche i primi scontri, il desiderio di crescere in fretta e allo stesso tempo quella sensazione di disagio che l’accompagnava. Leggi il resto di questa voce →

Giovanni Drogo

novembre 26, 2014 in Collana Transfert, Marco Aragno, Visioni Mondaniche

Racconto di Marco Aragno“Allora? Quale porto?’’. Il maglione blu e quello rosso sono piegati sul letto, in silenziosa competizione. La valigia è ancora aperta, stracolma di cose da portare.

Alle mie spalle gracchia il televisore acceso. Il tg manda in onda le ultime immagini dall’Italia. ‘Il Paese nella morsa del gelo’, recita la giornalista. ‘Decine di morti, disagi alla viabilità, strade in tilt’. Nel servizio compare un serpentone di macchine e camion bloccati nella notte sulla statale di Sora. Poi la scena si sposta su un paesino dell’Abruzzo sepolto dalla neve. Infine una ripresa dall’alto mostra il Colosseo completamente imbiancato.

L’Italia di questi giorni mi sembra un mondo lontano, da casa mia, un pianeta apparso attraverso lo schermo del televisore.

Nella provincia nord di Napoli, dimenticata da Dio e dalle telecamere, l’inverno che sta rovesciando sull’Europa neve e morti è arrivato quasi distrattamente. Il vento che fa ballare i pali della luce giunge ormai fiaccato dopo aver spazzato le cime dell’Appenino. È  solo un vago ricordo della tormenta che ha trasformato l’Italia in un pezzo di Siberia. Leggi il resto di questa voce →

Camillo Paturzo chi?

novembre 21, 2014 in collana Athena, Novità editoriali

Camillo PaturzoLa domanda del titolo è la stessa che si è materializzata nella mente di Raffaele Mormile quando sente chiedere all’interno di un negozio di musica da un passante uno spartito musicale dal titolo ‘La grotta azzurra’ di Camillo Paturzo che, come gli spiega lo stesso, è compositore di origini metesi vissuto nell’Ottocento.

La voglia di approfondire la storia di questo personaggio originario del suo paese, musicista come lui, diventa irresistibile e così, cercando informazioni scopre che il legame tra Camillo Paturzo e la città di Meta nasce dal merito riconosciuto a questo grande compositore, poeta e musicista che fece respirare al paese aria di melodramma e di bel canto.

Decide quindi che è arrivato il momento di dare lustro e gloria ad questo suo importante concittadino dimenticato che ebbe l’onore di dirigere per la prima volta l’Ernani di Giuseppe Verdi a Napoli e con il quale  più volte Gaetano Donizetti si confrontò sulle sue opere. Leggi il resto di questa voce →

Leggere è come mangiare?

novembre 18, 2014 in Ho appena finito di leggere...

Leggere è come mangiare?Sarà perché sono a dieta e penso sempre al cibo, sarà perché quando leggo mi sento felice come quando mangio, sarà che la lettura sazia diversi appetiti, ma per me leggere è come mangiare.

In realtà ho preso spunto da quello che mi avete scritto nei vostri commenti al mio precedente post che sono pieni di amore per i libri, e mi sono chiesta cosa fa scattare quella molla che accende il desiderio della lettura accorgendomi che per me è una specie di fame, di conoscenza certo, ma non solo.

E’ una fame di vita, i libri mi aiutano a vivere meglio. Leggi il resto di questa voce →

Libri… una passione da condividere.

novembre 10, 2014 in Ho appena finito di leggere...

NadiaGiallaC’è una nuvola che aleggia ormai da qualche mese sopra la mia testa e non sono ancora riuscita a capire se è una nuvola ‘porta tempesta’ o una di quelle nuvole bianche che al tramonto si colorano dei toni pastello che a volte mi fanno sognare, a volte mi fanno intristire, altre volte ancora mi fanno venire voglia di scattare foto che eliminerò dopo 2 giorni dal mio cellulare perché ‘non sarà più la stessa cosa’.

Sia come sia, questa nuvola l’ho agganciata e non voglio mollarla facilmente: che diventi grigia (che fa un po’ zia), nera (un colore sempre attuale) o rosa salmone (difficile da abbinare) mi farà compagnia per un bel po’.

Di una cosa sono certa: questa nuvola è fatta di parole e non di vapore.

Parole stampate su carta per lo più bianca, rilegata in brossura, liscia o un po’ ruvida, protetta da una copertina rigida, semirigida o morbida, o fogli di carta ancora in attesa di una sistemata.

La mia nuvola è mossa dal desiderio di condividere con voi la mia passione per i libri (ti pareva che non fosse così), con sommo rammarico di mia mamma che invece avrebbe voluto che mi occupassi di vestiti, ma… c’est la vie! Leggi il resto di questa voce →

Un giardino speciale

novembre 5, 2014 in Novità editoriali, quickNews

Il giardino sensoriale

C’era una volta un giardino che sembrava nato in un posto sbagliato, chi infatti visitava la casa che lo ospitava ci rimaneva sempre un po’ male perché quel giardino proprio non si poteva guardare.

Era un giardino difficile, con tanti ostacoli e un po’ selvaggio e ormai era stato abbandonato perché nessuno si sentiva tanto forte e audace da poterlo rinnovare. Leggi il resto di questa voce →

La poesia di Domenico Segna entra in casa con-fine

ottobre 28, 2014 in quickNews

Tra poche settimane uscirà un nuovo volume per la nostra Collana Sete dedicata alla poesia contemporanea: Le chiese scomparse di Domenico Segna.

Questo libro che Domenico aveva pronto già da qualche tempo è stato scelto da entrambi i curatori della collana, Alex Caselli e Giuseppe Di Bella, convinti che sarà una pubblicazione importante che arricchirà il mosaico sia della collana che portiamo avanti ormai da qualche anno con passione sia, in generale, della produzione di libri di poesia in Italia, insieme agli altri già pubblicati. Leggi il resto di questa voce →

Sangue

ottobre 15, 2014 in Collana Transfert, Sergio Saggese, Visioni Mondaniche

Sangue-racconto

Lenny è venuto a trovarmi ieri tutto incazzato dicendo che gli stanno sulle palle i colleghi che danno per scontato le cose.

Non è così che si porta avanti un’azienda!, dice. E devo dire, lo capisco. C’è stato un tempo in cui anche a me facevano specie, per esempio, quelli che quando ti bussano alla porta, e tu gli domandi, Chi è, anziché risponderti dicendo il proprio nome, ti rispondono, Io!, manco ci fossi tu soltanto e loro sulla faccia della Terra; ed è scontato quindi che stando tu da questa parte, non ci possono essere che loro dall’altra.

Certe saggezze si capiscono solo da pazzi. Lo comprendo soltanto oggi; lo vedo soltanto adesso che non so come abbia potuto scampare alla morte dopo quello che ho fatto; dopo i tagli che mi sono fatta, il sangue che ho perso; dopo che il destino mi aveva fatto vivere quello che ho vissuto perdendo mio figlio Jimmy nell’incidente, strappandomi all’improvviso tutta quanta la supponenza. Per cui tutte le solite domande sul perché si facciano le cose, sul perché si commetta ogni singola azione in questa cazzo di vita, secondo me, trovano ormai risposta in un’unica frase obbligata che è “Per niente”. Leggi il resto di questa voce →

Noi, intervistati da Domenico Segna, parliamo di con-fine

ottobre 10, 2014 in Collana Sete, interviste, Rassegna Stampa

Qualche tempo fa Domenico Segna, scrittore giornalista e insegnante, ci ha chiesto se poteva intervistarci sul nostro lavoro di editori.

Solo due domande alle quali abbiamo risposto con entusiasmo e che Domenico ha pubblicato sul numero 323 della rivista ‘imartedì‘ in un box tutto verde nella rubrica ‘in salotto’ dal titolo ‘Due domande a: Nadia Lazzarini e Gino Fienga (con-fine)’. Leggi il resto di questa voce →

Paolo Maccari finalista al Premio Ultima Frontiera

settembre 19, 2014 in Collana Sete, Paolo Maccari, quickNews

Contromosse di Paolo MaccariSiamo molto contenti di segnalarvi la notizia riguardante l’ultimo libro pubblicato all’interno della nostra collana Sete: Contromosse di Paolo Maccari.

Questa raccolta di poesie è infatti arrivata finalista al Premio Ultima Frontiera, premio letterario gestito dall’associazione Ultima Frontiera, fondata da un gruppo di intellettuali volterrani e pisani col patrocinio del comune di Volterra e dedicato alla figura ed all’opera di Carlo Cassola, (Roma 1917-Montecarlo di Lucca 1987) considerato uno dei più importanti scrittori del Novecento italiano, trascorse molti anni della sua giovinezza a Volterra, dove partecipò anche alla Resistenza, e che diventerà il suo luogo dell’anima, facendo da sfondo alle sue principali opere letterarie.

Ora attendiamo il giudizio finale e teniamo le dita incrociate!