Un regalo per Natale?

dicembre 17, 2014 in Ho appena finito di leggere...

Ho appena finito di leggere... NataleIn casa con-fine arrivano ogni giorno non vi dico quanti manoscritti.

Qualcuno manda il suo lavoro con una lettera di presentazione, qualcuno lo manda tipo newsletter a tutta una lista di case editrici che ovviamente non mette in copia nascosta ma lascia ben visibile (della serie: questa cosa interessa a qualcuno, chiunque sia?), c’è chi manda un’e-mail completamente vuota con il solo allegato, c’è chi manda la storia della sua vita… Insomma ce n’è per tutti i gusti!

Io mi sono fatta una promessa: leggerli tutti e rispondere a ognuno, perché un riscontro non si nega a nessuno, no?

Leggendo, leggendo, mi sono imbattuta in un romanzo che definirei ‘cupo’ al limite delle mie reali necessità di cupezza, ma, sì c’è un ma, è un testo da cui non ho saputo staccarmi e, pagina dopo pagina, mi ha tenuto imprigionata, non lasciandomi altra possibilità che continuare a leggere. Leggi il resto di questa voce →

Copertina dopo copertina, gli ‘indizi’ della poesia.

dicembre 17, 2014 in Collana Sete, poesia, Vita da editori

Le Copertine della Collana di Poesia Sete

In tutti questi anni di lavoro editoriale non abbiamo mai commissionato una copertina ad uno studio grafico esterno, perché mi sembra sempre che lo zelo dei designers impacchetti i libri in confezioni sempre tutte più o meno riconducibili ad una stessa impronta, che è poi quella dei libri americani e/o inglesi che tutti vediamo in giro.

Lo stile delle copertine della Collana Sete l’abbiamo ‘pensato’ io e Giuseppe Di Bella, ormai cinque anni fa, quando decidemmo di avviare questa avventura dando alle stampe Giardino di Alex Caselli. Volevamo qualcosa che fosse semplice e allo stesso tempo ‘fine’, che restituisse un senso di sobrietà leggera, preziosa come le parole dei poeti che cominciavamo ad incontrare. Leggi il resto di questa voce →

Gli amici Smith & Wesson

dicembre 10, 2014 in Ho appena finito di leggere...

Smith and Wesson di Alessandro BariccoQualche settimana fa mi capita di intercettare la notizia dell’uscita di un nuovo libro di Alessandro Baricco, decido di appuntarmi il titolo perché ha qualcosa che mi attira.

Prendo la mia agenda e scrivo ‘Smith & Wesson‘ con la vera intenzione di mettere alla prova per l’ennesima volta questo scrittore che ho amato tanto nella mia adolescenza.

L’appunto rimane chiuso e un po’ dimenticato tra le pagine che mi porto sempre in borsa, ogni tanto lo sbircio, rimuginando tra me il proposito di acquistare il libro.

Un pomeriggio, dopo l’uscita di scuola, vado insieme ai bimbi a fare la spesa e, entrando nel negozio, il mio sguardo viene attratto da una copertina in particolare. E’ bella e chiara: riproduce una texture, alghe o forse acqua, c’è un cappello che sembra volare o affondare e la scritta in grande Alessandro Baricco in nero e sotto in rosso SMITH & WESSON.

Lo metto nel cestino della spesa, è fatta! Leggi il resto di questa voce →

Una foto per Absolute

dicembre 3, 2014 in Ho appena finito di leggere..., Top

CopertinaInterrogativoMarco Aragno, un giovane giornalista di Giugliano in Campania, qualche mese fa decide di inviarci il suo manoscritto, lo leggo, come faccio di solito con tutti i manoscritti che arrivano in casa editrice, e penso subito che quello che ho in mano potrebbe essere (meraviglia!) il prossimo romanzo della collana Transfert, la nostra collana dedicata ai romanzi per la quale cerchiamo sempre giovani autori: ebbene sì, qui si fa scouting!

Lo leggo per la seconda volta e contatto l’autore per spiegargli che siamo interessati al suo testo e, quasi (!) prontamente (uff sempre cose da fare che si accavallano) gli mando il contratto editoriale che lui, sicuramente più organizzato di me, mi rispedisce subito indietro firmato: Absolute entra ufficialmente in casa con-fine! Leggi il resto di questa voce →

Libri per tutti i gusti

dicembre 3, 2014 in con-News

L’autore del prossimo romanzo c’è: Marco Aragno
Il titolo anche: Absolute
Ci manca l’immagine di copertina e chiediamo il coinvolgimento di tutti voi! Per sapere come potete aiutarci leggete l’articolo scritto nella rubrica ‘Ho appena finito di leggere…’

Il libro che racconta il progetto del giardino sensoriale è in stampa! Se volete saperne di più vi scriviamo quasi tutti i particolari in un articolo dedicato al lavoro svolto.

Sergio Saggese è l’autore del meraviglioso racconto di cui di seguito vi proponiamo la prima parte.

Vai alla Newsletter!

Il Giardino Sensoriale di Balerna diventa un libro

dicembre 2, 2014 in luoghi, Novità editoriali, Top

Giardino SensorialeIl volume dedicato al Giardino sensoriale di Balerna è speciale a partire dal sottotitolo: uno spazio che si prende cura delle persone, una specifica all’apparenza strana perché la cura delle persone riguarda solitamente altre persone (medici, scienziati, parenti,…) invece quando per la malattia non esistono farmaci, la possibilità di cura viene da un luogo, in questo caso da un giardino, pensato apposta per dare sollievo, per stimolare ricordi, per dare la possibilità agli anziani affetti da forme di demenza senile di poter essere circondati da colori, materiali, forme, suoni, che li aiutino a vivere meglio. Il libro al quale stiamo lavorando ne racchiude tutta l’essenza. Leggi il resto di questa voce →

I libri della vita

novembre 26, 2014 in Ho appena finito di leggere...

NadiaParigiMi capita a volte di ripercorrere con la mente alcuni momenti della mia infanzia e adolescenza e, dettaglio che mi fa sempre sorridere un po’, le esperienze che ricordo, quelle che mi hanno lasciato una sensazione di dolcezza, sono sempre legate ai libri.

Due in particolare sono più nitide e scandiscono la mia crescita.

La prima risale al periodo delle elementari, il grembiulino rosa, una classe diversa da quella di mio fratello (gemello), nuovi amici, una maestra/mamma che ricordo sempre con piacere, ma anche i primi scontri, il desiderio di crescere in fretta e allo stesso tempo quella sensazione di disagio che l’accompagnava. Leggi il resto di questa voce →

I libri sono indispensabili

novembre 26, 2014 in con-News

Si sta avvicinando il momento in cui il libro su Camillo Paturzo sarà in casa editrice e siamo convinti che molti di voi saranno curiosi di conoscere questo brillante musicista dell’Ottocento che fa parte insieme a Eduardo de Martino di quella schiera di uomini e donne importanti per la nostra storia ma di cui in pochi si ricordano.
A proposito di ricordi nella rubrica Ho appena finito di leggere… Nadia ci parla di due libri della sua infanzia ed è curiosa di sapere quali sono i libri che vi porterete per sempre addosso.
Marco Aragno, autore del prossimo romanzo che pubblicheremo nella collana Transfert, ci regala un racconto che parla del confine tra l’infanzia e l’età adulta.

Vai alla Newsletter!

Giovanni Drogo

novembre 26, 2014 in Collana Transfert, Marco Aragno, Visioni Mondaniche

Racconto di Marco Aragno“Allora? Quale porto?’’. Il maglione blu e quello rosso sono piegati sul letto, in silenziosa competizione. La valigia è ancora aperta, stracolma di cose da portare.

Alle mie spalle gracchia il televisore acceso. Il tg manda in onda le ultime immagini dall’Italia. ‘Il Paese nella morsa del gelo’, recita la giornalista. ‘Decine di morti, disagi alla viabilità, strade in tilt’. Nel servizio compare un serpentone di macchine e camion bloccati nella notte sulla statale di Sora. Poi la scena si sposta su un paesino dell’Abruzzo sepolto dalla neve. Infine una ripresa dall’alto mostra il Colosseo completamente imbiancato.

L’Italia di questi giorni mi sembra un mondo lontano, da casa mia, un pianeta apparso attraverso lo schermo del televisore.

Nella provincia nord di Napoli, dimenticata da Dio e dalle telecamere, l’inverno che sta rovesciando sull’Europa neve e morti è arrivato quasi distrattamente. Il vento che fa ballare i pali della luce giunge ormai fiaccato dopo aver spazzato le cime dell’Appenino. È  solo un vago ricordo della tormenta che ha trasformato l’Italia in un pezzo di Siberia. Leggi il resto di questa voce →

Camillo Paturzo chi?

novembre 21, 2014 in collana Athena, Novità editoriali, Top

Camillo PaturzoLa domanda del titolo è la stessa che si è materializzata nella mente di Raffaele Mormile quando sente chiedere all’interno di un negozio di musica da un passante uno spartito musicale dal titolo ‘La grotta azzurra’ di Camillo Paturzo che, come gli spiega lo stesso, è compositore di origini metesi vissuto nell’Ottocento.

La voglia di approfondire la storia di questo personaggio originario del suo paese, musicista come lui, diventa irresistibile e così, cercando informazioni scopre che il legame tra Camillo Paturzo e la città di Meta nasce dal merito riconosciuto a questo grande compositore, poeta e musicista che fece respirare al paese aria di melodramma e di bel canto.

Decide quindi che è arrivato il momento di dare lustro e gloria ad questo suo importante concittadino dimenticato che ebbe l’onore di dirigere per la prima volta l’Ernani di Giuseppe Verdi a Napoli e con il quale  più volte Gaetano Donizetti si confrontò sulle sue opere. Leggi il resto di questa voce →