Ricordiamo perché non possa più accadere

gennaio 27, 2015 in Sergio Saggese, Visioni Mondaniche

olocausto

E’ da qualche giorno ormai che con Giulia, mia figlia di 9 anni, parliamo della giornata della memoria. Oggi lei con la sua classe andrà in comune per assistere ad un documentario che le spiegherà (anche se non so come si possa farlo) cosa è successo anni e anni fa…
Qualche sera fa ci ho provato anch’io a spiegare, ma mi sono accorta che le parole mi mancavano, che forse neanch’io ho mai capito bene, che tutto quell’orrore è impossibile da spiegare, impossibile usare la logica.

Poi oggi ho riletto il racconto che Sergio Saggese mi/ci regalò l’anno scorso e che pubblicai proprio in questa giornata. Rileggerlo non mi è servito a capire, però mi è servito a provare, almeno in parte, il dolore, un dolore che non si potrà mai più dimenticare.

Il racconto che si intitola ‘L’inferno delle donne’ inizia così: Leggi il resto di questa voce →

Vita da lettori

gennaio 21, 2015 in Ho appena finito di leggere...

Fratelli-Karamazov-Dostoevskj-Amos-Oz

Fino ad una certa età non ho mai abbandonato la lettura di un libro… forse ero troppo indulgente, forse non avevo gli strumenti per essere più critica, ma, lo ammetto, mi dispiaceva veramente non arrivare alla fine e ci riuscivo sempre, anche se il libro era un po’ complicato o a tratti noioso (forse sceglievo semplicemente dei buoni libri).

Da qualche anno, invece, non mi faccio più nessuno scrupolo. Per alcuni non riesco ad andare oltre la seconda pagina, altri li leggo fino a metà, ma se la lettura diventa faticosa lo chiudo e lo sistemo al suo posto nella libreria senza nessun tipo di rimorso. Leggi il resto di questa voce →

Le avventure di Gianni Coppola alle prese con le Ville Romane.

gennaio 16, 2015 in Top, Vita da editori

Con l’inizio del nuovo anno possiamo passare allo scoperto: dopo il successo di Lento Pede (vi ricordate? La guida alle escursioni in Penisola Sorrentina e Amalfitana – uno dei nostri primi libri realizzato in collaborazione con il WWF) è in cantiere la seconda guida di con-fine dedicata alle ville romane dalla Penisola sorrentina al litorale flegreo.

L’input alla pubblicazione ci è venuto dall’amico Lucio Esposito che, prendendo spunto da una conferenza tenutasi a Sorrento nel 2012 (realizzata su richiesta della Anet – Associazione Nazionale Esperti Turismo)  ha pazientemente radunato testi, interventi e materiali che sono stati il punto di partenza di questa nuova avventura editoriale. Leggi il resto di questa voce →

New Year’s Brunch @ Perseo Art Foundry

gennaio 14, 2015 in arte, Cataloghi, Top

NYB_key_visual_and_logo_EN

Per il secondo anno consecutivo la Perseo Art Foundry di Mendrisio parteciperà al New Year’s Brunch organizzato dal circuito internazionale Sculpture Network.

Il brunch è una grande festa europea della scultura che riunisce ogni anno nel mese di Gennaio, dal 2010, le persone appassionate di scultura contemporanea: lo stesso giorno, nello stesso momento, in diverse sedi sparse in tutta Europa – 17 paesi, 45 locations fra studi di artisti, musei, gallerie, laboratori e fonderie, collegate in rete fra di loro – ci si incontra per scambiare idee e “celebrare” la scultura in tutte le sue forme. Leggi il resto di questa voce →

Daido Moryama. La storia visionaria di un uomo silenzioso.

gennaio 14, 2015 in Mostre, Parliamo dei libri, recensioni

MORIYAMA-Provoke

MORIYAMA-Provoke

Sfogliando “Visioni del Mondo” – il volume della mostra di Daido Moriyama curata da Filippo Maggia e Italo Tomassoni (CIAC Foligno 22 novembre 2014 – 25 gennaio 2015) – mi è sembrato di frugare nel diario irrequieto di un vagabondo senza meta. Immagini senza titolo, senza riferimenti al come e al quando che trasmettono solitudine e assenze, ma che in qualche modo ci rendono spettatori malinconici del teatro della vita.

La ricerca estetica non sembra la preoccupazione principale di Daido Moriyama, ma molti scatti sono ‘intrinsecamente belli’ nella loro apparente casualità: sono le prede occasionali di un cacciatore non a caccia, di chi non cerca niente, ma che all’improvviso viene colto da qualcosa che lo fa sobbalzare – un suono? una presenza? una visione? – e spara, senza fragore. E cattura immagini ovattate di un mondo rumoroso il cui fragore è filtrato dalla grana della pellicola che lascia trascendere la realtà verso un’immobile e onirica dimensione incantata. Leggi il resto di questa voce →

Come ti disegno la cartina di Meta?

gennaio 13, 2015 in luoghi, Top

Cartina storica di Meta - il Casale

Particolare della Cartina storico-turistica di Meta – il Casale e dintorni

E’ un po’ di tempo, ormai, che stiamo lavorando ad un progetto molto impegnativo sia dal punto di vista tecnico che da quello editoriale: la cartina storico-turistica di Meta.

Carlos Pambianchi, ha avuto l’arduo compito di ‘riportare su carta’ strade, monumenti, chiese, parchi, di questo piccolo, ma interessante paese della Penisola sorrentina.

Al termine del suo lavoro, quindi, gli abbiamo chiesto di raccontarcelo per conoscere nel dettaglio come ha affrontato questa piccola ‘sfida’. Leggi il resto di questa voce →

La tua foto per Absolute

gennaio 12, 2015 in Collana Transfert

Un regalo per Natale?

dicembre 17, 2014 in Ho appena finito di leggere...

Ho appena finito di leggere... NataleIn casa con-fine arrivano ogni giorno non vi dico quanti manoscritti.

Qualcuno manda il suo lavoro con una lettera di presentazione, qualcuno lo manda tipo newsletter a tutta una lista di case editrici che ovviamente non mette in copia nascosta ma lascia ben visibile (della serie: questa cosa interessa a qualcuno, chiunque sia?), c’è chi manda un’e-mail completamente vuota con il solo allegato, c’è chi manda la storia della sua vita… Insomma ce n’è per tutti i gusti!

Io mi sono fatta una promessa: leggerli tutti e rispondere a ognuno, perché un riscontro non si nega a nessuno, no?

Leggendo, leggendo, mi sono imbattuta in un romanzo che definirei ‘cupo’ al limite delle mie reali necessità di cupezza, ma, sì c’è un ma, è un testo da cui non ho saputo staccarmi e, pagina dopo pagina, mi ha tenuto imprigionata, non lasciandomi altra possibilità che continuare a leggere. Leggi il resto di questa voce →

Copertina dopo copertina, gli ‘indizi’ della poesia.

dicembre 17, 2014 in Collana Sete, poesia, Vita da editori

Le Copertine della Collana di Poesia Sete

In tutti questi anni di lavoro editoriale non abbiamo mai commissionato una copertina ad uno studio grafico esterno, perché mi sembra sempre che lo zelo dei designers impacchetti i libri in confezioni sempre tutte più o meno riconducibili ad una stessa impronta, che è poi quella dei libri americani e/o inglesi che tutti vediamo in giro.

Lo stile delle copertine della Collana Sete l’abbiamo ‘pensato’ io e Giuseppe Di Bella, ormai cinque anni fa, quando decidemmo di avviare questa avventura dando alle stampe Giardino di Alex Caselli. Volevamo qualcosa che fosse semplice e allo stesso tempo ‘fine’, che restituisse un senso di sobrietà leggera, preziosa come le parole dei poeti che cominciavamo ad incontrare. Leggi il resto di questa voce →

Gli amici Smith & Wesson

dicembre 10, 2014 in Ho appena finito di leggere...

Smith and Wesson di Alessandro BariccoQualche settimana fa mi capita di intercettare la notizia dell’uscita di un nuovo libro di Alessandro Baricco, decido di appuntarmi il titolo perché ha qualcosa che mi attira.

Prendo la mia agenda e scrivo ‘Smith & Wesson‘ con la vera intenzione di mettere alla prova per l’ennesima volta questo scrittore che ho amato tanto nella mia adolescenza.

L’appunto rimane chiuso e un po’ dimenticato tra le pagine che mi porto sempre in borsa, ogni tanto lo sbircio, rimuginando tra me il proposito di acquistare il libro.

Un pomeriggio, dopo l’uscita di scuola, vado insieme ai bimbi a fare la spesa e, entrando nel negozio, il mio sguardo viene attratto da una copertina in particolare. E’ bella e chiara: riproduce una texture, alghe o forse acqua, c’è un cappello che sembra volare o affondare e la scritta in grande Alessandro Baricco in nero e sotto in rosso SMITH & WESSON.

Lo metto nel cestino della spesa, è fatta! Leggi il resto di questa voce →