Ha ancora senso la biennale di Venezia?

120 anni non sono pochi, ma ha ancora senso parlare di eventi d’arte come la Biennale di Venezia? Questo è l’interrogativo a cui abbiamo cercato di rispondere. Così ci siamo inoltrati in quella che è la manifestazione considerata il top del mondo artistico internazionale. Con uno sguardo da chi per la prima volta si accosta […]

2015-stage-biennale-di-venezia4

Emil Otto Hoppé: storia di una collezione perduta.

Ci sono delle storie che devono assolutamente essere raccontate, e quella di Emil Otto Hoppé è sicuramente una di queste. Uno dei fotografi più famosi al mondo che viene quasi improvvisamente dimenticato. Come mai? Troppo legato ai gusti del suo tempo? Troppo da ‘salotto’?
Scopriamolo…

Hoppè - Autoritratto

Galleria Maurizio Nobile Bologna Parigi

La Galleria Maurizio Nobile: la mostra su Luciano Minguzzi e il mercato internazionale.

Sono poche le gallerie d’arte che producono mostre di livello ‘museale’. La Galleria Maurizio Nobile di Bologna è una di queste. Lo ha dimostrato con la mostra su Luciano Minguzzi, ma non solo. Attraverso un lavoro di ricerca costante e grande passione sono stati realizzati eventi ‘coraggiosi’ che hanno riscontrato anche un notevole successo di pubblico come Fior di Barba (la barba nell’arte fra sacro e profano dal XVI al XX secolo) o La Magia del disegno (disegno italiano dal XVI al XIX secolo).

Abbiamo incontrato Laura Marchesini che ci ha raccontato come è nata la mostra di Minguzzi e il modus operandi della Galleria fra Bologna e Parigi.

 


Picasso a Catania: un perfetto dialogo con l’antico.

La mostra “Picasso e le sue passioni” a Catania: un chiaro esempio di come l’arte moderna può e deve essere un valido ‘supporto’ alle istituzioni museali per creare un dialogo originale e sempre diverso e nuovo fra le collezioni in permanenza e i progetti temporanei.

Pablo Picasso a Castello Ursino, Catania - Sala delle Ceramiche

Fonderia Perseo - NYB15- Sculpture Network

Il futuro delle esposizioni? L’evento in fonderia. 12

Ripercorriamo l’evento alla Fonderia Perseo di Mendrisio e cerchiamo di capire se questo genere di incontri può diventare l’esempio di un nuovo modo di fare mostre. Potrebbe essere questo il futuro delle esposizioni e lo scenario per un nuovo marketplace dell’arte?


SETUP. Nuovi format per le fiere dell’arte.

Negli ultimi anni sembra che il format delle ‘classiche’ fiere d’arte si stia avviando verso il declino, complice anche la mancanza di coraggio e di figure capaci di dare delle svolte innovative ad un settore che ormai appare stanco e sempre uguale a se stesso.

Stanno nascendo tuttavia, grazie all’intraprendenza della generazioni dei trenta-quarantenni, dei nuovi modelli che provano a dare nuova linfa vitale a questo ambito, con proposte molto più dinamiche e dal respiro culturale (oltre che commerciale) molto più ampio, ma anche con un’indipendenza molto marcata che consente una libertà di manovra e, se vogliamo, una ‘spregiudicatezza’ maggiore e quantomai necessaria.

Ho ritenuto quindi interessante – prima dell’apertura della nuova stagione fieristica con l’edizione 23 di ARTEFIERA – parlarne con Simona Gavioli e Alice Zannoni, ideatrici di SETUP ART FAIR per capire meglio le caratteristiche del format ‘collateral’ e per scoprire in che direzione si muovono le nuove leve del settore fieristico.

 

La prima rivista dedicata ai professionisti dell'arte e della cultura

La prima rivista dedicata ai professionisti dell’arte e della cultura

SetUp Contemporary Art Fair

New Year's Brunch - Sculpture Network

New Year’s Brunch @ Perseo Art Foundry

Per il secondo anno consecutivo la Perseo Art Foundry di Mendrisio parteciperà al New Year’s Brunch organizzato dal circuito internazionale Sculpture Network. Il brunch è una grande festa europea della scultura che riunisce ogni anno nel mese di Gennaio, dal 2010, le persone appassionate di scultura contemporanea: lo stesso giorno, nello stesso momento, in diverse sedi sparse […]


David Lynch. Storie di lavoratori assenti.

La collezione di foto industriali di David Lynch presentata in anteprima nazionale alla Fondazione MAST di Bologna. Una mostra che testimonia la passione del regista americano per la fotografia e la sua grande capacità di raccontare, attraverso questo mezzo, un mondo che va scomparendo.

Portrait of David Lynch by Mark Berry